“La fede nasce dall’ascolto” (Rm 10,17) – dall’Introduzione al Cristianesimo di Joseph Ratzinger

“La fede nasce dall’ascolto” (Rm 10,17) – dall’Introduzione al Cristianesimo di Joseph Ratzinger

“Nella formula “la fede nasce dall’ascolto” (Rm 10,17) ci viene datauna definizione strutturale permanente di ciò che qui accade. In essa appare evidente la distinzione fondamentale fra fede e mera filosofia; distinzione che, peraltro, non impedisce alla fede di mettere nuovamente in azione, al suo interno, la ricerca filosofica della verità. In maniera ancora più incisiva si potrebbe dire che, in effetti, la fede proviene dall’udire e non dal “riflettere”, come la filosofia. La sua essenza non consiste nell’essere una elucubrazione del pensabile, che alla fine è messa a mia disposizione come risultato del mio pensiero: è invece sua peculiare caratteristica quella di provenire dall’avere udito, di essere la ricezione di qualcosa che non ho pensato di mia iniziativa, sicché in ultima analisi nella fede il pensiero è sempre un ripensare quanto si è udito e ricevuto in precedenza. In altri termini, nella fede si ha una precedenza della parola sul pensiero, che la stacca strutturalmente dall’impostazione tipica della filosofia. Nella filosofia il pensiero precede la parola, essa è quindi un prodotto della riflessione, che dopo si cerca di rendere a parole […]” (J. Ratzinger, Introduzione al Cristianesimo)

Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam 24h – Piazza del Monastero, 3 – Torino