L’esegeta Martin Hengel sull’unità del quarto Vangelo:

“A me sembra incontestabile che il Vangelo e le Lettere non sono l’espressione di una comunità dalle molte voci, ma soprattutto la voce di un altissimo teologo, fondatore e capo della scuola giovannea. […] Io non penso che delle collettività senza un capo possano essere realmente creative. Invece, il corpus giovanneo è un’impresa teologica creativa di un unico ordine”.

(Martin Hengel, The Johannine Question, Prefazione alla versione inglese, IX-X)

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Piazza del Monastero, 3 – Torino – Tel. 3405892741