Novena alla visitazione di Maria Santissima a Santa Elisabetta (31 maggio)

Novena alla visitazione di Maria Santissima a Santa Elisabetta (31 maggio) ***

Potrebbe essere un contenuto artistico raffigurante 3 persone

Antifona:

“Sei tu che hai creato le mie viscere

E mi hai tessuto nel seno di mia madre” (Sal 138,13)

Preghiera:

Vergine Maria,

la tua benedizione materna raggiunga adesso il nostro cuore,

affinché esso possa esultare di gioia,

come esultò il nascituro Giovanni, nel grembo dell’anziana madre,

alla sola tua presenza. (Cf. Lc 1,44)

Desta in noi la fede, Madre santa,

talvolta così sommersa da vane ed umane preoccupazioni,

da non permetterci di vedere,

nel deposito della speranza,

Colui dal quale siamo conosciuti (cf. Col 4,9)

e che per la tua mediazione noi stessi conosciamo,

il Signore Gesù, tuo Figlio e Salvatore nostro.

Fa’ che anche dal nostro cuore

si elevi un costante canto di magnificenza

per le opere straordinarie,

nell’umiltà del loro terreno aspetto,

che tuo Figlio ha compiuto in noi (cf. Lc 1,47.49),

affinché fossimo fedeli alla sua bontà (cf. Rm 11,22).

Benedici le nostre intenzioni,

tutto ciò che pensiamo e che operiamo nel mondo,

affinché ogni cosa sia riferibile maternamente da te

al Santissimo tuo Figlio,

e nel suo cuore conservata, fino al glorioso giorno,

del nostro incontro con lui (cf. 2Tim1,12).

La tua tempestiva visita alla cugina Elisabetta,

dolcissima Madre,

ha sovvenuto le sue difficoltà nel divenire anch’ella madre

e di un figlio speciale,

nonché la pesantezza del vecchio Zaccaria

nel concepire nella sua mente,

la realtà di questo così trascendente evento,

la nascita del precursore di tuo Figlio,

nato da donna, nato sotto la legge (Gal 4,4), nato da te,

Madre dell’unico Salvatore, al di fuori del quale non ve ne sono altri (cf. Os13,4).

Visita dunque anche noi, santa Madre, noi te lo domandiamo con fede,

affinché come Giovanni sussultò nel grembo di Elisabetta alla tua visita,

e mediante essa fu santificato,

così anche noi, già santificati dal battesimo nel tuo Figlio,

possiamo ogni giorno rinnovare nella santità

la nostra vita sulla terra,

fiduciosi nel tuo amore,

certi del tuo sostegno

e sostenuti dalla tua sollecitudine materna. Amen

(a conclusione, il santo rosario).

*** F.G. Silletta – “Novene”

Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam

Piazza del Monastero 3 – 10146 – Torino

Utenti connessi

About lacasadimiriam 1182 Articles
La Casa di Miriam è un centro editoriale cattolico ed un cenacolo di preghiera operativo 24h