Novena S. Natale – Testi di Francesco G. Silletta

Novena S. Natale – Testi di Francesco G. Silletta – Edizioni La Casa di Miriam – 

1° GIORNO

Acclamazione iniziale

“O Sapientia, veni ad docendum nos viam prudentiae”

Preghiera:

Signore Gesù Cristo,

tu “liberi quanti sperano in te, li salvi dalla mano dei nemici” (Sir 51,12). La tua misericordia abbraccia tutto il creato, in questo tempo di attesa della tua venuta in mezzo a noi. A te, che sei “arbitro tra molti popoli” (Mi 4,3), noi ci appelliamo lieti e fiduciosi, poiché tu domini su tutte le nazioni (cfr. Sal 21,29) e tu tesso combatti per noi (cfr. Dt 1,30). A tal punto hai voluto rivelare il tuo amore per noi, da assumere una carne umana, sicché pur essendo molti, davanti a te, i nostri delitti (Is 59,12), la tua stessa umanità se n’è fatta carico, prendendo su di te le nostre infermità ed addossandoti le nostre malattie (cfr. Mt 8,17).

Per questo noi ti ringraziamo e pronunciamo quel nome che è al di sopra di ogni altro nome (cfr. Fil 2,9), Gesù, il nostro Salvatore e, con il cuore pieno di gioia, acclamiamo alla tua venuta, celebrando nella fede il dono che Dio ha fatto all’uomo donandoci te.

Nella tua bontà, Signore, ci hai posti su un monte sicuro (cfr. Sal 29,8). Vieni, Signore, poiché l’umanità ti attende. Liberaci dalle prigionie spirituali e corporali con le quali il peccato umilia la nostra libertà ed intervieni in nostro favore, secondo la tua promessa (cfr. 1Sam 2,25).

Amen.

(Pater, Ave, Gloria)

Intenzione finale:

Iesu, tibi sit gloria,
qui natus es de Virgine,
cum Patre et almo Spiritu,
in sempiterna saecula. Amen (dal “Christe redemptor omnium”)

Francesco G. Silletta – “Novena al S. Natale” – Edizioni La Casa di Miriam