Preghiera di liberazione da una prova presente

Preghiera per la liberazione da una prova presente

“Proteggimi, o Dio, in te mi rifugio (Sal 15,1), poiché grande è nel mio cuore, in questo momento, la paura e mi sento come uno che non è padrone della sua via (Ger 10,23). Tu che vegli sui passi del giusto (1Sam 2,9) e dai ristoro alle forze del misero, tu davanti al quale tace ogni mortale (Zac 2,17) e sostieni il suo cammino quando lo vedi umilarsi a te, per la tua bontà rispondimi e liberami da quest’ora.
Tu lo sai, Signore, come io voglia raggiungere la salvezza che è in Cristo Gesù, insieme alla gloria eterna (2Tm 2,10); eppure il mio cuore mi sussulta, avverto un interiore smarrimento e come stordito, mi pare di cadere a terra (Dn 10,9).
Non so discernere la causa di questo male, donde provenga o chi lo generi, né perché mi senta così disilluso e titubante; per questo ora mi rivolgo a te, che ami i popoli e nelle cui mani sono tutti i santi (Dt 33,3), affinché mi aiuti a riprendermi da questo smarrimento e fortifichi il mio spirito.
Non tardare, con la tua benedizione (cfr. Gen 17,16), poiché pur nell’oscurità di questo momento, io confido in te e so che tu sei più forte di ogni male e da esso mi libererai. Io lo so che tu sei grande e tutto ciò che vuoi, tu lo compi (Sal 134,5.6) e per questo con fiducia mi affido a te.
Liberami, Signore, poichè stabili sono i tuoi comandi (Sal 110,7) ed ogni tua parola è liberazione dal flagello, sorgente di verità per chi ti ama e ti ascolta.
Io ti amo, mio Signore, e credo in te. Ti riconosco come unico Signore della mia vita, della mia storia, del mio passato. Io ti ho conosciuto, come da te sono stato conosciuto (cfr. Gal 4,9) e per questo confido che tu mi ascolterai.
Io ti domando liberazione da ogni impedimento psicologico, affettivo ed esistenziale che mi disorienti rispetto all’affidamento a te, da ogni coercizione paia sovrastare la mia resistenza nella fede. Per la mia debolezza, salvami Signore, affinché io non manchi mai di fede, con te che sei fedele (2Tm 2,13).
Glorifica il tuo nome ora, liberandomi da questo male presente. Ed il tuo servo ti benedica e ti lodi in libertà e fortezza.
Ora e sempre”.
Amen
(Testo inedito di Francesco G. Silletta – “Liberaci dal male” – 2 Voll.- Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam – Distribuzione Proliber – € 12,00)

Piazza del Monastero, 3 – Torino
www.lacasadimiriam.altervista.org
Tel. 340-5892741