“Riservate per me Barnaba e Saulo” – la voce dello Spirito

Great Novena of Pentecost - Day 6 — Passionist Nuns

Quando si è nell’intimità con Dio e nel vero trasporto della fede, la voce dello Spirito si fa eloquente in maniera viva e inconfondibile. Non dobbiamo perciò pensare a chissà quale fenomeno quando andiamo in cerca del consiglio dello Spirito. Negli Atti degli Apostoli è scritto come in maniera chiara, ma insieme semplice e diretta, lo Spirito Santo ha fatto sentire la sua voce dicendo alle anime in orazione: “Riservate per me Barnaba e Saulo per l’opera alla quale li ho chiamati” (At 13,2). L’autore sacro (verosimilmente san Luca) scrive esplicitamente: “Lo Spirito Santo disse” (in greco: εἶπεν τὸ πνεῦμα τὸ ἅγιον”). Ciò significa che quella voce è attribuita esplicitamente alla terza persona della Trinità ed è stata udita dai presenti in maniera chiara, senza possibilità di confusione, sia in quanto alla parola pronunciata che alla sua stessa origine. Tuttavia l’evento non va colto alla maniera di un fenomeno chissà quanto straordinario, poiché dove vi è intensità di preghiera, purezza del cuore e totale abbandono alla volontà di Dio, in maniera eloquente lo Spirito parla anche a noi e per noi, senza nulla togliere alla singolarità dell’evento qui narrato negli Atti. Invochiamo allora sempre lo Spirito Santo, affinché ci parli come ha fatto con i discepoli della prima ora. Amen

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Con Cenacolo 24h – Piazza del Monastero, 3 – Torino – www.lacasadimiriam.altervista.org

 

Ti potrebbe interessare anche