“Se il male c’è, è perché Dio esiste” – S. Tommaso d’Aquino

Come affermava san Tommaso d’Aquino – e tanti altri filosofi cristiani – l’esistenza del male è tutto il contrario della prova dell’inesistenza di Dio, poiché è proprio il fatto che il male esista a provare la divina esistenza. Ciò dipende ovviamente dal concetto di “male” proprio di san Tommaso, il quale esprime non una essenza di per se stessa – come se cioè esistesse un male per essenza – bensì una privazione dall’ordine del bene, il quale a sua volta può esistere unicamente a motivo dell’esistenza di Dio. Da cui l’espressione solo apparentemente contraddittoria di san Tommaso: “Se il male c’è, è perché Dio esiste” (cfr. la Somma contro i Gentili, III). Nei nostri incontri di preghiera alla Casa di Miriam abbiamo più volte ribadito questo concetto: proprio dove il male si manifesta più esplicitamente, tanto più eloquente è la manifestazione dell’esistenza di Dio e della sua presenza fra noi, che lo preghiamo, lo lodiamo e lo benediciamo a prescindere dall’andamento personale della nostra vita privata. Amen

TESTI DI SAN TOMMASO DISPONIBILI ALLA LIBRERIA CATTOLICA LA CASA DI MIRIAM – Piazza del Monastero, 3 – Torino – Tel. 3405892741 – www.lacasadimiriam.altervista.org

Ti potrebbe interessare anche