Sulla concezione verginale di Gesù

Un commento del grande esegeta R. Brown sul concepimento verginale di Gesù:
 
 
“Mi pare di poter affermare che per circa 1600 anni di cristianesimo (dal 200 al 1800) la concezione verginale di Gesù, intesa in senso biologico, fu universalmente creduta dai cristiani. E, anche se io gradirei che vi fosse apportata una modifica dal p. di vista teologico, credo tuttavia che, secondo i normali criteri applicati nella teologica cattolica, la concezione verginale dovrebbe essere classificata tra le dottrine infallibilmente insegnate dal magistero ordinario […]”
(R. Brown, La concezione verginale e la risurrezione corporea di Gesù, – Giornale di Teologia, 1977)
 
Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam
Con Cenacolo 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino
www.lacasadimiriam.altervista.org