Crocifissi con Cristo

La salvezza che incute terrore a chi sa di essere condannato. Il senso della croce è la salvezza che essa incarna e significa. Al di fuori di essa non vi è salvezza alcuna, né in terra, né in cielo. L’indifferenza e spesso il diniego, fino alla esplicita repulsione per la croce di Cristo si esplicita proprio attraverso il rifiuto dell’essere-salvati. Si preferisce “l’inferno” del peccato, del male, della miseria morale, etica, sociale, dell’autonomia di giudizio e di confronto con la realtà, del rifiuto della grazia e dell’intervento di Cristo quale luce dell’esperienza umana.Quanto la croce terrorizzi Satana – che appunto muove con ogni mezzo gli uomini affinché la rinneghino, la deprechino, la bestemmino e soprattutto osteggino quanti la amano e la venerano – riguarda l’attualità presente, l’oggi attuale nel mondo.Per questo occorre “crocifiggere” noi stessi nel mondo ed ostendere così la croce, attraverso la nostra stessa quotidiana esperienza, in ogni dove, affinché il malvagio, ovunque guardi, incontri sempre e comunque, dinanzi al proprio raggio visivo, la croce di Cristo incarnata in noi e noi a nostra volta crocifissi con Cristo. Amen
Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam 24h Piazza del Monastero, 3 – Torino www.lacasadimiriam.altervista.org