Atto di rinuncia alle sataniche proposizioni

Atto di rinuncia alle sataniche proposizioni
(Testo di Francesco G. Silletta – Ed. La Casa di Miriam)

ge
“L’eloquenza della tua Parola, Signore Gesù, è per noi principio di conoscenza.
Per la verità e la forza della tua Parola, noi rinunciamo a Satana, perché vogliamo aderire pienamente alla tua disposizione salvifica per noi.
Noi rinunciamo innanzitutto alle sue voci, che disorientano la nostra coscienza e indeboliscono la nostra volontà.
Noi rinunciamo alle sue proposte spirituali, alle sue inclinazioni ed ai suoi condizionamenti interiori.
Per ogni ferita prodotta dalla tua santa incoronazione spinosa, noi domandiamo liberazione del pensiero, purificazione intellettuale e rinnovamento spirituale. Proporzionatamente al male che Satana ha inflitto alla tua carne umana, per scoraggiare l’ingresso umano nella dimora dei redenti, noi domandiamo profondità di conoscenza, libertà nell’acquisto delle virtù, volontà di santificazione e spirito di carità.
Noi rinunciamo, ancora, alle immagini, alle memorie, ai ragionamenti che con arguta malizia Satana infligge alla nostra autocoscienza; rinunciamo ai dubbi, ai sospetti ed alle argomentazioni con cui, con sapiente inganno, cerca di atterrire il nostro slancio vitale e la nostra disposizione verso il bene e la pace.
Noi rinunciamo, per il sangue che copiosamente è fuoriuscito dall’Agnello Immolato, a qualunque genere di colloquio, confronto, argomentazione, relazione con il Principe del Male, l’insolente e falso locutore infernale.
Ora, in forza del nostro Santo Battesimo, con il quale siamo stati edificati alla divina filiazione, domandiamo a te, Signore del Cielo e della Terra, di liberarci da Satana, da qualunque molestia psicologica, intellettiva, attitudinale, emozionale, comportamentale possa irriverentemente disturbare la nostra pace e deficitare il nostro ardore testimoniale alla Santa Verità.
Per l’intercessione della purissima Madre ed il consiglio di tutti i Santi, rinunciamo fermamente alle sataniche malizie, alle interpretazioni, alle premonizioni, alle seduzioni consce ed inconsce ed a qualunque forma di dominio, di superbo attaccamento al creato ed alle creature, per cedere il posto al Dio vivente, all’Unitrino Creatore ed alla perfetta fede nella sua esistenza e nel suo amore per noi.
Amen.