Lo Spirito Santo rivelatore della maternità di Maria

Nessuna descrizione della foto disponibile.
 
Quanta confusione sul silenzio di Maria a Giuseppe della sua condizione di attesa di un Figlio. Quanti piccoli o grandi malintesi teologici, viziati a volte da pregiudizi di sorta.
Il punto di vista, la focalizzazione teologica non deve infatti cadere su Giuseppe, e nemmeno sulla stessa Madonna. Chi ha agito, infatti, in Maria, affinché concepisse il suo Figlio? Lo Spirito Santo.
E dunque è sullo Spirito Santo che si deve focalizzare il pensiero teologico. E in risposta a quei teologi che – anche con intelletto fine, come il Guardini – si oppongono alla possibilità di un silenzio di Maria a Giuseppe su questo concepimento, in verità bisogna dire: Maria doveva tacere ogni cosa a Giuseppe, poiché doveva essere lo Spirito Santo, e non lei, a parlare al suo sposo.
Questo – che certo inizialmente produsse un grande tormento per Maria, sapendo dei dubbi di Giuseppe – ha potuto onorarla di una immensa umiltà e di aver obbedito in tutto a Dio, lasciando che lo Spirito, come fece mediante quel sogno, illuminasse a suo modo Giuseppe su ogni cosa e ogni mistero. Non lei.
E dunque, sì: Maria ha voluto mantenere il silenzio con Giuseppe sulla sua condizione di imminente maternità, ma in alcun modo questo silenzio va inteso come offesa a Giuseppe stesso, contro alcune posizioni teologiche esistenti che sostengono l’opposto. Amen
 
Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam
Con Cenacolo 24h
Tel. 3405892741
 
 
 
 
 
 
 
 

 

About lacasadimiriam 1102 Articles
La Casa di Miriam è un centro editoriale cattolico ed un cenacolo di preghiera operativo 24h