Marguerite Bays, la laica stigmatizzata che sarà presto dichiarata santa

Marguerite Bays, la laica stigmatizzata che sarà presto dichiarata santa

Nata nel 1815 a La Pierraz, nel cantone di Friburgo (Svizzera), da una famiglia di modeste condizioni, Marguerite Bays, visse un’esistenza laica al servizio dei poveri, che chiamava “i favoriti di Dio”, diffondendo tanto nell’ambito parrocchiale quanto nel suo ambiente residenziale uno spirito di assistenza, vicinanza ed amorevole premura verso il prossimo.
Ammalatasi di un cancro all’intestino all’età di 35 anni, domandò la grazia di esserne liberata, purché tuttavia si mantenesse in lei uno stato di partecipazione ai patimenti di Cristo, secondo la sua volontà. Miracolosamente guarì dal cancro proprio il giorno della proclamazione del dogma dell’Immacolata, l’8 dicembre del 1854.
La sua umiltà intensa la portò a considerarsi strumento di conversione e di liberazione dal peccato per tutti i fratelli e sorelle, vivendo in un particolare stato di abnegazione. Una nuova malattia la immobilizzò a letto per molto tempo, segnando così “il trionfo” della sua ardente premura di essere associata alla passione di Cristo, cosa particolarmente enfatizzata dal dono delle stimmate e dalla settimanale esperienza estatica, ogni venerdì, dell’economia di dolore vissuta da Cristo stesso dal Getsemani al Calvario.
Da un punto di vista della sua spiritualità, essa fu molto semplice e, come tipico degli ambienti più immediati ed umili nel loro rapporto con Dio, ebbe una speciale devozione ai Sacri Cuori di Gesù e di Maria. Una spiritualità che, a livello personale, la condusse a ritenersi ultima fra le creature di Dio e grande peccatrice. Da qui l’intensità profondissima e costante della sua preghiera, vero cuore “operativo” della sua esistenza cristiana, con l’interrogativo interiore sempre presente in lei del come poter amare e far amare Dio sempre di più. Per mezzo suo la stampa cattolica poté ricevere un particolare rafforzamento nell’ambiente friburghese in un contesto storico di liberalismo diffuso.
Morì il 27 giugno del 1879.

Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino
www.lacasadimiriam.altervista.org