“La relazione d’amore in senso agapico” –

“La relazione d’amore in senso agapico” – di Francesco G. Silletta (studi teologici) – Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam:

“La relazione d’amore, inteso qui nel senso agapico del termine, pervade l’intero deposito rivelato. Volendo evidenziare, tuttavia, degli esempi concreti, possiamo individuare l’amore del Padre per il Figlio: “Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa” (Gv 3,35) , l’amore del Figlio per il Padre: “Bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre e faccio quello che il Padre mi ha comandato” (Gv 14,31a) ; l’amore del Padre per Maria: “Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo” (Mt 1,20b) e quello del Padre per gli uomini: “Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna” (Gv 3,16) ; l’amore di Cristo per gli uomini: “Dopo aver amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine” (Gv 13,1); ancora, l’amore degli uomini per Cristo: “Certo, Signore, tu lo sai che ti amo” (Gv 21,15); l’amore degli uomini tra di loro: “Vi do un comandamento nuovo: cha vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,35). Vi è inoltre un amore del tutto particolare, quello di Maria per il Padre: “L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio mio Salvatore” (Lc 46b-47) e quello di Maria per il Figlio: “Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo” (Lc 2,48); ancora, l’amore di Maria per gli uomini: “Non hanno più vino” (Gv 2,3), ma anche quello degli uomini per Maria: “E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa” (Gv 19,27b).

In molti brani neotestamentari (ma anche in alcuni dell’Antico Testamento) è possibile rinvenire questa natura “agapica” dell’amore – distinta da quella puramente “erotica” – la quale riflette ed insinua il carattere totalmente donale di quel nesso relazionale che un atto d’amore introduce fra un soggetto e un altro, come pure fra Dio e gli uomini …”

(Francesco G. Silletta -“La relazione d’amore in senso agapico” – studi teologici – Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam –

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Con Cenacolo 24h – Tel. 3405892741 – Piazza del Monastero, 3 – Torino – www.lacasadimiriam.altervista.org