Preghiere dettate da Maria a Jelena Vasilji

Preghiere dettate da Maria a Jelena Vasilji

gse_multipart56057

Preghiera alla Madre di Bontà, d’amore e di misericordia

(Medjugorje 19 aprile 1983)

“O Madre mia, Madre di bontà, d’amore e di misericordia, ti amo infinitamente e ti offro me stessa. Per mezzo della tua bontà, del tuo amore e della tua grazia, salvami.
Io desidero essere tua, io ti amo infinitamente, e desidero che tu mi custodisca. Dal profondo del mio cuore, ti prego, Madre di bontà. Fa’ che per mezzo di essa io acquisti il Paradiso. Io ti prego per il tuo amore infinito, di donarmi le grazie, affinché io possa amare ogni uomo, come tu hai amato Gesù Cristo. Ti prego affinché tu mi dia la grazia di essere misericordiosa verso di te.
Ti offro me stessa totalmente e desidero che tu segua ogni mio passo. Perché tu sei piena di grazia. E desidero che io non me ne dimentichi mai. E se per caso io perdessi la grazia, ti prego di restituirmela. Amen”.

Preghiera di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria

(Medjugorje, 28 novembre 1983)

O Cuore Immacolato di Maria, ardente di bontà, mostra il tuo amore verso di noi.
La fiamma del tuo cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo tanto. Imprimi nei nostri cuori il vero amore così da avere un continuo desiderio di te. O Maria, umile e mite di cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo Cuore Immacolato la salute spirituale. Fa’ che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore.

Amen.

Preghiera di Consacrazione al Sacro Cuore di Gesù

(Medjugorje, 28 novembre 1983)

Gesù, sappiamo che tu sei misericordioso e che hai offerto il tuo Cuore per noi.
Esso è incoronato dalle spine e dai nostri peccati. Sappiamo che tu ci supplichi costantemente affinché noi non ci perdiamo. Gesù, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Per mezzo del tuo Cuore fa’ che tutti gli uomini si amino. Sparisca l’odio tra gli uomini. Mostraci il tuo amore. Noi tutti ti amiamo e desideriamo che tu ci protegga col tuo Cuore di Pastore e ci liberi da ogni peccato. Gesù, entra in ogni cuore! Bussa, bussa alla porta del nostro cuore. Sii paziente e non desistere mai. Noi siamo ancora chiusi perché non abbiamo capito il tuo amore. Bussa continuamente. Fa’, o buon Gesù, che ti apriamo i nostri cuori almeno nel momento in cui ci ricordiamo della tua passione sofferta per noi.

Amen.

Preghiera per l’ammalato

Medjugorje, 22 giugno 1985

“O mio Dio, questo ammalato che è qui davanti a te, è venuto a chiederti ciò che desidera e che ritiene essere la cosa più importante per lui. Tu, o Dio, fa’ entrare nel suo cuore la consapevolezza che è importante innanzitutto essere sani nell’anima! O Signore, sia fatta su di lui la tua santa volontà in tutto! Se tu vuoi che guarisca, che gli sia donata la salute. Ma se la tua volontà è diversa, fa’ che questo ammalato possa portare la sua croce con serena accettazione. Ti prego anche per noi che intercediamo per lui: purifica i nostri cuori per renderci degni di donare la tua santa misericordia. O Dio, proteggi questo ammalato e allevia le sue pene. Aiutalo a portare con coraggio la sua croce così che attraverso di lui venga lodato e santificato il tuo santo nome.”. Dopo la preghiera, recitate tre volte il Gloria al Padre. Questa preghiera la consiglia anche Gesù: egli desidera che l’ammalato e colui che intercede per la preghiera siano completamente abbandonati a Dio.

Fonte: Francesco Gastone Silletta – La Casa di Miriam Torino

Utenti connessi