Il Salmo 141 (per la protezione del Signore)

Il Salmo 141 (per l’aiuto del Signore)

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 8 persone

Signore, a te grido, accorri in mio aiuto;

ascolta la mia voce quando t’invoco.

Come incenso salga a te la mia preghiera,

le mie mani alzate come sacrificio della sera.

Poni, Signore, una custodia alla mia bocca,

sorveglia la porta delle mie labbra.

Non lasciare che il mio cuore si pieghi al male

e compia azioni inique con i peccatori:

che io non gusti i loro cibi deliziosi.

Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri,

ma l’olio dell’empio non profumi il mio capo;

tra le loro malvagità continui la mia preghiera.

Dalla rupe furono gettati i loro capi,

che da me avevano udito dolci parole.

Come si fende e si apre la terra,

le loro ossa furono disperse

alla bocca degli inferi.

A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;

in te mi rifugio, proteggi la mia vita.

Preservami dal laccio che mi tendono,

dagli agguati dei malfattori.

I malvagi cadano insieme nelle loro reti,

mentre io, incolume, passerò oltre.

Amen

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam

Con Cenacolo 24h Tel. 3405892741

Piazza del Monastero 3 Torino