Dal “Breviloquio” – di S. Bonaventura

Saint Bonaventure, Bishop and Doctor - My Catholic Life!

L’universo è prodotto all’essere nel tempo; è prodotto ex nihilo da un principio solo e sommo, la potenza del quale, benché immensa, tutte le cose dispone con un certo peso, numero e misura. Questo vuolsi intendere universalmente rispetto alla produzione di tutte le cose. Per ciò che dicesi “nel tempo”, si esclude l’errore di chi pone il mondo essere eterno; per ciò che dicesi “dal nulla”, s’esclude l’errore di coloro che pongono l’eternità nella materia; per ciò che dicesi “da un solo principio”, si esclude l’errore dei Manichei, che ammettono pluralità di principi; per ciò che dicesi principio solo e sommo, s’esclude l’errore che Dio abbia prodotto le creature inferiori per il ministero delle intelligenze; per ciò che si aggiunge per un certo peso, numero e misura, si mostra che il mondo è un effetto della Triade creatrice sotto un trino genere di causalità: 1. Di causalità efficiente, da cui procede l’unità, il modo e la misura di ogni cosa creata; 2. Di causalità esemplare, da cui è nella creatura verità, bellezza e numero; 3. Di causalità finale, di cui è nella creatura bontà, ordine e peso” (Parte 2, cap. 1)