Von Balthasar, “La presenza” – Significato

Sul significato della parola “presenza” – di H.U. Von Balthasar (qui tratto dal sito vatican.va)

Nessuna descrizione della foto disponibile.

“Ci sono molti modi di essere presenti. Se due alberi si trovano l’uno vicino all’altro, sono presenti l’uno all’altro, ma in un senso del tutto esteriore ed imperfetto. Non sanno nulla l’uno dell’altro, non si preoccupano l’uno dell’altro e, nonostante la loro vicinanza, rimangono estranei l’uno all’altro. La “presenza”, nel vero senso della parola, comincia solo nel momento in cui due esseri si conoscono spiritualmente e si mettono consapevolmente l’uno di fronte all’altro. Ciò permette di avere nell’interno di loro una sorta di immagine reciproca, per cui l’altro ha, per così dire, una seconda esistenza in colui con il quale è in rapporto. E se una presenza di questo genere è mantenuta nelle persone che si incontrano, essa può diventare una realtà potente, in chi ci conosce e ci ama.

L’immagine dell’altro che ognuno porta in sé è, per così dire, carica di realtà. Anche la solitudine può essere piena della presenza dell’altro”

(H. Urs von Balthasar, Wiarygodna jest tylko milosc, WAM, 1997).

Testi di Von Balthasar disponibili alla Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Edizioni Cattoliche e Cenacolo 24h Tel. 3405892741

Piazza del Monastero 3 Torino –