San Girolamo – tratti biografici

Quando si ama la vera sapienza si soffre e si spera per poterla acquisire e beneficiare di essa. Leggiamo un estratto biografico di san Girolamo*:

Pin by pandora barni on JESUS MY LORD | Jesus christ painting, Pictures of jesus  christ, Jesus christ images

“[…] In mezzo a rigorose mortificazioni, cominciò lo studio della lingua ebraica, sotto la direzione di un giudeo convertito. Nel 376, sotto il peso di una gravosa infermità, fece ritorno ad Antiochia, dove, nel 379, ricevette l’ordinazione sacerdotale. L’anno seguente lo ritroviamo a Costantinopoli, uditore ammirato di Gregorio Nazianzeno, vescovo della città: poté così ascoltare le sue orazioni di natura esegetica, destinate ad aprirgli un orizzonte nuovo. Fino ad allora, nell’ambiente antiocheno, egli aveva appreso ad interpretare la Bibbia nel suo senso letterale. Con Gregorio di Nazianzo, egli veniva a conoscere che nelle pagine della Scrittura si può intuire pure un senso superiore, spirituale, di carattere allegorico e tipologico, di cui era stato fondatore e maestro Origene. In occasione del Concilio di Costantinopoli (381) egli conobbe Gregorio di Nissa, ma l’anno seguente accompagnava a Roma il suo vescovo Paolino di Antiochia, come pure Epifanio di Cipro, dando così inizio al suo secondo soggiorno nella capitale. Era vescovo della città papa Damaso, suo grande amico e ammiratore. Ebbe subito l’incarico di rivedere le traduzioni latine della Bibbia, allora correnti e non sempre fedeli. Fu questa la prima stesura di quella versione latina, nota ancora oggi col nome di Vulgata. […]”

* (L. DATTRINO, Patrologia, Ut Unum sin, Roma 1987, p. 239

Testi disponibili alla Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Edizioni e Cenacolo 24h – Tel. 3405892741 – Piazza del Monastero, 3 – Torino