Maurice Blondel: una riflessione sulla natura del dolore

Una bellissima riflessione del filosofo Maurice Blondel
sulla natura della sofferenza umana:
 
 
“[…] La misura del cuore dell’uomo si ha dal modo in cui egli accetta la sofferenza. La sofferenza è, infatti, in lui l’impronta di un altro diverso da lui. […] La sofferenza è sempre diversa da quella che ci aspettavamo, ed al suo attacco, anche colui che l’affronta, che la desidera e la ama, non può nel medesimo tempo trattenersi dall’odiarla. Essa uccide in noi qualche cosa per sostituirla con un’altra che non ci appartiene. Ecco il motivo per cui essa ci svela lo scandalo della nostra libertà e della nostra ragione: noi non siamo ciò che vogliamo essere. Per volere tutto ciò che siamo, tutto ciò che dobbiamo essere, bisogna che comprendiamo, che ne accettiamo la lezione e il servizio.
La sofferenza, dunque, agisce in noi come una semente: con essa, qualche cosa entra in noi, senza di noi, malgrado noi; accettiamola, dunque, addirittura prima di sapere che cosa in effetti essa sia. Il seminatore getta il suo grano più prezioso, lo nasconde con la terra, lo dissemina al punto da sembrare che non ne rimanga nulla.
Ma è proprio perché la semente viene sparsa, che attecchisce e non è più possibile toglierla via; essa marcisce per divenire feconda. Il dolore è simile a questa decomposizione, necessaria alla nascita di un’opera più completa. Colui che non ha sofferto per una cosa. né la conosce né la ama. Anche se questo insegnamento può essere riassunto in un’unica parola, richiede tuttavia del coraggio per essere capito. Il senso del dolore consiste nel rivelarci quanto sfugge alla conoscenza ed alla volontà egoista, nell’indicarci la via dell’amore effettivo, distaccandoci da noi stessi per darci agli altri.
Il dolore, infatti, non opera in noi il suo benefico effetto senza il nostro concorso attivo: è una prova in quanto costringe le segrete inclinazioni della volontà a rendersi manifeste.
[…] Ma la sofferenza non è soltanto una prova; essa è anche una testimonianza d’amore ed un rinnovamento della vita interiore, come un bagno che ringiovanisce per l’azione […]”
(Maurice Blondel, L’azione)
 
Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam
Con Cenacolo 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino
Tel. 3405892741

 

Ti potrebbe interessare anche