Preghiera di liberazione alle sante piaghe di Gesù

Preghiera di liberazione alle sante piaghe di Gesù 

Testo di Francesco G. Silletta – 2° Vol. Liberaci dal male – Prossimamente – Edizioni e Cenacolo La Casa di Miriam 24h

“La tua misericordia, Signore, scenda su di noi, qui, in questo momento. Non guardare né indietro né avanti nella nostra vita, ma a questo istante presente in cui, con il cuore contrito, contempliamo le tue sante piaghe. Guarda te stesso in noi, Signore, Gesù, nelle nostre ferite interiori ed esteriori, in quelle più dolorose ed estese. Tu vedi quanto profonde sono in noi, il male che provocano al nostro corpo e al nostro spirito, l’insicurezza, l’agitazione che esse producono e con cui ci affliggono. Noi crediamo che tu sei Dio compassionevole e non resti indifferente al nostro dolore. A te non importa la causa delle nostre ferite, tu non guardi se noi stessi le abbiamo generate, oppure altri su di noi e per noi. Tu pensi solo alla nostra guarigione, poiché grande è in te la gioia nel cicatrizzare le nostre ferite, nel consolare il nostro spirito e nel rafforzarci nella nostra buona volontà. Ascolta allora adesso, Signore Onnipotente, la supplica che a te eleviamo, affinché per la tua stessa viva partecipazione alla sofferenza umana, che nelle tue sante piaghe ha impresso il proprio inconfutabile sigillo, tu liberi noi da ogni piaga viva nella nostra esistenza e da ogni male che da essa prorompe e debilita il nostro cammino.
Tu sei verità e amore, tu sei conforto e consolazione. Per questo noi ora fiduciosi ci rivolgiamo a te, che tutto puoi, chiedendoti perdono per come alle volte non ci siamo curati del tuo dolore nel vederci peccatori e abbiamo seguito il nostro umano consiglio.
Noi imploriamo la tua misericordia, Signore, poiché grande è il tuo desiderio del nostro bene e di quello dei nostri cari.
Nulla impedisca in noi la tua azione misericordiosa e benevola per la nostra guarigione. Tu solo, infatti, sei vera guarigione e a te solo noi la domandiamo.
Ora guarisci dalle nostre ferite, Signore, Gesù. Fallo adesso in virtù di quel sangue che dalle tue piaghe si è espanso nel creato, come effervescente e salutifera estensione d’amore e di perdono.
Noi sappiamo e crediamo che tu ci ascolterai. E per questo ti ringraziamo e ti benediciamo.
Le tue sante piaghe curino il nostro male e riaccendano in noi la fede in te, la ravvivino e la rafforzino, affinché con gioia possiamo presentarci al tuo cospetto ad offrirti un rendimento di grazie”.
Amen.

Francesco G. Silletta – Liberaci dal male. Preghiere di liberazione – 2 Voll. – Edizioni Cattoliche La Casa di Miriam 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino – Tel. 340-5892741
www.lacasadimiriam.altervista.org