S. AGOSTINO – DALLE “QUESTIONI SUI VANGELI” –

S. AGOSTINO – DALLE “QUESTIONI SUI VANGELI” – Libro 1:
“Questioni sul Vangelo secondo Matteo” – Questione 1
 
 
Dicendo: “Nessuno conosce il Figlio se non il Padre” non aggiunse: “E colui al quale il Padre lo voglia rivelare”, come dice nella seconda parte: “Nessuno conosce il Padre se non il Figlio”, aggiungendo: “E colui al quale il Figlio lo voglia rivelare”.
L’espressione non è da intendersi nel senso che il Figlio non può essere conosciuto da nessun altro all’infuori del Padre, mentre il Padre può essere conosciuto non solo dal Figlio, ma anche da coloro ai quali il Figlio lo rivela.
La frase è stata formulata in tal modo per farci capire che a rivelarci sia il Padre che il Figlio è il Figlio stesso, in quanto è lui la luce della nostra mente.
In questo senso anche l’aggiunta: “E colui al quale il Figlio lo voglia rivelare”, devi intenderla non solo del Padre ma anche del Figlio.
Si riferisce infatti a tutto l’insieme della frase. In effetti il Padre si manifesta nel suo Verbo, mentre il Verbo manifesta non solo colui che in quanto Verbo esprime ma anche il Verbo in se stesso”
 
Edizioni Cattoliche e Cenacolo La Casa di Miriam 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino
www.lacasadimiriam.altervista.org