San Giovanni il Battista – Grande festa, ma chi lo ricorda, ordinariamente, nella preghiera personale?

Can I Get Baptized Where Jesus Was Baptized? | Baptismal Site of Jesus |  Where Was Jesus Baptized? | - Beliefnet

San Giovanni il Battista – Grande festa, ma chi lo ricorda, ordinariamente, nella preghiera personale?

Oggi, 24 giugno, ricorre come ogni anno la memoria di San Giovanni il Battista. La figura è maestosa ed imponente, sia da un punto di vista storico (la sua parentela con Gesù Cristo, nostro Signore), sia da un punto di vista teologico (è il precursore del Messia, a suo modo ultimo dei profeti), sia da un punto di vista religioso (pratica un battesimo di conversione e predica pentimento e contrizione in nome del Dio Altissimo). Vi sono poi tante altre ragioni solenni per evocare l’importanza di questa figura biblica. Una di queste è certamente il suo carisma, tanto da un punto di vista locutorio (dalla cerchia dei suoi discepoli derivano almeno due fra i più significativi Apostoli di Cristo), sia esistenziale (un rigore nel costume e nell’alimentazione singolarissimi). Gesù Cristo stesso parla di lui, e in modo più che elogiativo, al punto da definirlo “il più grande tra i nati di donna”, espressione certamente da non fraintendere, tanto più alla luce della precisazione successiva “ma il più piccolo nel Regno dei Cieli è più grande di lui”, e che comunque pone assolutamente in alto la sua valenza umana e teologica. Abbiamo molti buoni motivi, quindi, per soffermarci oggi, innanzitutto nella Santa Messa e, successivamente anche in privato, a meditare la Liturgia della Parola e i brani del Vangelo che raccontano di lui, il quale è “battezzatore” non soltanto di folle di gente, ma dello stesso Cristo, infinitamente solidale con l’umanità al punto da volersi egli stesso immergere, sotto la guida del Battista, nelle acque del Giordano. La materia evangelica è peraltro molto ampia a riguardo, dal momento che tutti e quattro gli Evangelisti a loro modo parlano di Giovanni il Battista e non solo riferendosi al Battesimo di Gesù, ma anche in altri contesti.

Ci domandiamo allora, alla luce di tutta questa grandezza teologica, come mai questo Santo, realmente gigantesco, viene così poco evocato nella devozione comune dei fedeli cristiani. Pensiamo ad esempio a quanto di più – senza ovviamente voler istituire delle graduatorie infantili – si evochino nella preghiera, nella devozione e in tanti altri modi spirituali personaggi come San Pio, San Francesco, Sant’Antonio, eccetera. Il Battista, invece, pur essendo immensamente vicino a Gesù tanto nella storia quanto addirittura nel sangue (ovviamente umanamente parlando) raramente, a livello personale, entra nelle preghiere di intercessione o di altra natura praticate dalla pia devozione cattolica e dai fedeli comuni.

Chissà. Forse rimane di lui una immagine – piuttosto caricaturale – molto sobria e austera, quasi fredda ed amorfa. I due Apostoli che dal suo insegnamento prendono la via della sequela di Cristo paiono nella tradizione molto più calorosi e, in qualche modo, “simpatici” (ovviamente secondo categorie del tutto umane di valutazione). Forse, ancora, il Battista è inteso come una figura “piatta”, sempre uguale a se stessa, che non cambia mai stile, che non coinvolge per particolarità di costume o di linguaggio. O forse chissà per quale altro motivo: tuttavia, se è vero che a livello istituzionale e liturgico la Chiesa dedica a lui addirittura due momenti liturgici (quello della morte e quello della natività), è pur vero che nel cuore dei fedeli egli sembra molto lontano dalla partecipazione e dall’interesse di natura personale (altra cosa ovviamente sono le feste sociali che portano il suo nome e che nulla hanno a che fare con la figura evangelica).

Ci proponiamo quindi, da oggi – e lo proponiamo a tutti coloro a cui interessa la nostra proposta – un maggiore impegno spirituale nei riguardi della storia, della predicazione, del senso teologico di questa immensa figura evangelica, immediata anticamera del Messia, e di pregare davvero che a suo modo, nella gloria celeste, possa davvero intercedere per la Chiesa, per tutta la cristianità e per tutti i fedeli, lui che è stato in un modo così speciale un vigoroso testimone della venuta del Redentore fra di noi. Amen

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam – Con Cenacolo 24h – Tel. 3405892741 – Piazza del Monastero 3 Torino – www.lacasadimiriam.altervista.org