La verità cristiana – di I. de la Potterie

whitesmokeahoy: Jesus Christ, the Way, the Truth, and the Life - from Islam  to Catholicism

“La verità cristiana” – di I. de la Potterie

“La distinzione fra platonismo e cristianesimo appare molto chiara nella nozione di verità. […] Nei primi secoli, Dio veniva più volte chiamato “il Dio della verità” o “il Padre della verità”. Con queste formule i cristiani non volevano esprimere l’idea platonica che Dio è la realtà suprema (idea indubbiamente giusta, ma che non corrispondeva alle loro aspirazioni); queste formule significavano per loro Dio come colui che ha rivolto a noi la sua parola, Dio come fonte della verità e della rivelazione.
La verità cristiana non è dunque, come nella filosofia greca, l’essere assoluto di Dio stesso, ma la parola di Dio, la divina rivelazione, comunicataci in Gesù Cristo, e che diventa per noi la norma della vita e la fonte della santificazione. Ireneo scriveva: “Dio diede ai suoi apostoli il potere di predicare il Vangelo; per mezzo loro conosciamo la verità, cioè la dottrina del Figlio di Dio”.
Osserviamo in questo testo l’equivalenza delle tre espressioni: il Vangelo, la verità, la dottrina del Figlio di Dio. Nei secoli successivi troviamo tutta una serie di espressioni dove quel significato della parola “verità” appare immediatamente; ecco alcune di queste formule: la verità cristiana, la verità cattolica, la verità della fede, la luce della verità, la spada della verità.
Dunque è una cosa ovvia: per la tradizione cristiana la verità è la divina rivelazione, il messaggio della salvezza, la vera fede, la dottrina del Vangelo predicata dalla Chiesa […]”
(I. de la Potterie, Studi di Cristologia giovannea, Collana Biblica, Marietti, Torino 1973, p. 14)

Edizioni e Libreria Cattolica La Casa di Miriam
Con Cenacolo 24h
Piazza del Monastero, 3 – Torino
www.lacasadimiriam.altervista.org

 

Ti potrebbe interessare anche